Conglomerati bituminosi - 45Paralleolo_03

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur ad elit.
Morbi tincidunt libero ac ante accumsan.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec commodo sapien et dapibus consequat.
Associazione Culturale Quarantacinquesimo Parallelo

Ultimo aggiornamento sito: 02/07/201802/07/201802/07/201821/06/2018

Logout
Vai ai contenuti

Menu principale:

Conglomerati bituminosi

Il nostro territorio > Le frazioni
Testo della mail PEC inviata in data 21/11/2017

Notifica avvenuta registrazione protocollo n. 27227 del 22-11-2017 - POSTA CERTIFICATA: Frazione di Laghetto - impianto per la produzione di conglomerati bituminosi - mercoledì 22 novembre 2017 - 09:59
Da"massimo.sama" <massimo.sama@pec.45parallelo.info>A"f.dacuti@comune.montecompatri.rm.gov.it" <f.dacuti@comune.montecompatri.rm.gov.it>, "protocollo@pec.comune.montecompatri.roma.it" <protocollo@pec.comune.montecompatri.roma.it> Datamartedì 21 novembre 2017 - 22:34
Frazione di Laghetto - impianto per la produzione di conglomerati  bituminosi

Egr. Sig. Sindaco

facendo riferimento all’impianto di produzione di conglomerati bituminosi sito nella frazione di Laghetto la informiamo che stiamo ricevendo molte segnalazioni, da parte dei residenti, sulla rumorosità degli impianti e sulla produzione di fumi.

In attesa dello studio di impatto ambientale richiesto dalla Regione Lazio, propedeutico per avviare l’ampliamento dell’impianto, riteniamo che il Comune dovrebbe farsi parte attiva nella tutela della salute dei concittadini.
(http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/RIF_DD_G01788_17_02_2017_Allegato1.pdf)


Pur comprendendo che c’è la necessità di attendere gli esiti del citato studio riteniamo che già oggi le attività svolte presso lo stabilimento sembrano avere un forte impatto sulle matrici ambientali coinvolte (aria, acqua, suolo e sottosuolo).

Chiediamo, pertanto, che il Comune metta in atto tutte le azioni necessarie e sufficienti per la verifica degli impianti e dei diversi sistemi utilizzati per minimizzare l’impatto degli inquinanti sul territorio nonché interessare ASL e ARPA per effettuare misurazioni e verifiche volte a comprendere la reale entità del problema “prima ancora” di parlare di ampliamento dell’impianto.

In merito a quanto esposto ricordiamo che la frazione si sviluppa intorno a via Casilina e che questa  contribuisce notevolmente alla diffusione, nel centro abitato, di inquinanti sia a livello acustico che di polveri sottili e micro sottili.

Cogliamo l’occasione per segnalare alcuni link che potrebbero essere interessanti per l’approfondimento dell’argomento:

(analisi comparto Calcestruzzo e Asfalti a cura di ISPRA) http://www.isprambiente.gov.it/public_files/cicli_produttivi/Calcestruzzo/Analisi_comparto_calcestruzzo_asfalti.pdf
(dossier bitumi a cura di SITEB (Associazione Italiana bitume e asfalto strade) http://www.siteb.it/download/dossierbitumi/db6.pdf

La ringraziamo per la cortese attenzione.
Distinti saluti
Il Presidente protempore
Massimo Sama

Torna ai contenuti | Torna al menu