Pasqua 2018 - 45Paralleolo_03

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur ad elit.
Morbi tincidunt libero ac ante accumsan.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec commodo sapien et dapibus consequat.
Associazione Culturale Quarantacinquesimo Parallelo

Ultimo aggiornamento sito: 06/05/201806/05/201806/05/201806/05/2018

Logout
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pasqua 2018

Quanno "ce vò!"
Pasqua 2018...
nemmeno la Pasqua calma le polemiche tra due avversari (*) che hanno deciso di "martellarci i c..." con botte e risposte praticamente senza senso.
Il bello è che i due contendenti non si rendono conto della pessima figura che fanno di fronte alla popolazione.
Ma tornare con i piedi per terra e lavorare per il bene del paese? Manifesti, contromanifesti, post su Facebook... tutto con toni più che polemici e intolleranti.
La presenza di polemiche è abbastanza normale ma avete esagerato. Datevi una bella calmata!!!
Vi chiediamo di terminare questa "guerra del fango" e di collaborare, nei limiti del possibile, per il bene della comunità.
Qui sotto una collezione di immagini e post che rappresentano solo la punta dell'iceberg.
Il bello è che manifesti e auguri di Pasqua sono usciti quasi contemporanemente. Da non credere!! E, dulcis in fundo, dopo un giorno uno dei due manifesti è improvvisamente scomparso dalle plance.
Ma utilizzare le plance per comunicare con quella larga fetta di popolazione che non va su Facebook?
Al posto delle polemiche si potevano mettere, ad esempio, informazioni sulla raccolta differenziata durante i giorni di festa oppure comunicare altre cose importanti oppure pubblicizzare iniziative utili e lodevoli...
Voi contendenti vi siete presentati alle recenti elezioni comunali come "il meglio per il paese...". Al di là di chi ha vinto o perso... dimostrate di essere veramente "il meglio..."!

(*) come vedrete dai simboli sui manifesti ci stiamo riferendo a chi ha vinto le elezioni e ad una parte dell'opposizione.
La Nostra associazione ha risposto a questa guerra gettando, chiaramente, benzina sul fuoco.
L'ironia serve per sdrammatizzare una situazione insostenibile.
Speriamo che i concittadini si siano divertiti e che i due contendenti riflettano meglio sul proprio operato.







Torna ai contenuti | Torna al menu