Università III età - 45Paralleolo_03

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur ad elit.
Morbi tincidunt libero ac ante accumsan.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec commodo sapien et dapibus consequat.
Associazione Culturale Quarantacinquesimo Parallelo

Ultimo aggiornamento sito: 02/07/201802/07/201802/07/201821/06/2018

Logout
Vai ai contenuti

Menu principale:

Università III età

Idee e riflessioni
Stimoliamo economia e cultura del nostro territorio
Ma approfittare della disponibilità di spazi (da sistemare) e invitare una università della terza età ad aprire una sede sul territorio monticiano?

Certo, dare dei locali, attrezzare trasporti…. ha un costo ma… avremmo persone di tutte le età che verrebbero nel nostro territorio per partecipare ai corsi.

Persone che magari tornerebbero per turismo.

In più daremmo la possibilità di partecipare a corsi interessanti offerti a prezzi accessibili a tutti.

Indico il sito dell’UPTER solo per far notare che non hanno sedi ai Castelli Romani e parliamo di un bacino d’utenza interessante.

Forse offrire una sede nel centro storico sarebbe scomodo ma una sede raggiungibile anche da Roma con la Metropolitana e concordare che i corsi di Disegno, Fotografia, Storia dell’arte, ecc. prevedano il coinvolgimento diretto del nostro territorio? Prevedere che gite, stage e corsi sul campo vengano effettuati sul nostro territorio?

Una maniera per aumentare i flussi turistici anche quando non vengono organizzati eventi particolari?

Immaginate corsi che comprendano la storia di Monte Compatri, che analizzino i suoi monumenti… , servizi fotografici, disegni artistici… tutto materiale che potrebbe essere riutilizzato per la promozione turistica che dovrebbe essere gestita da una Pro Loco.

Personalmente se ci fosse una sede mi iscriverei ad alcuni corsi… e chi è in pensione ed è ancora attivo?

Daremmo la possibilità a tutti di ampliare le proprie conoscenze, valorizzeremmo il territorio e porteremmo “turisti” che spenderebbero i loro soldi presso le attività commerciali del territorio.

Qui mi aggancio alla necessità di avere un ente turistico locale, la Pro Loco, che potrebbe sponsorizzare anche le attività culturali comprese quelle di una università della terza età.  

Immaginate la ricaduta economica generata dall’iterazione tra Università della terza Età, Centri anziani, associazioni socio-culturali, sotto la guida di una Pro Loco.

Sì, chi scrive è un visionario, un “fulminato sulla via di Damasco”… ma in 26 anni di residenza monticiana ho visto solo decadimento e chiusura.

Non è forse il caso di svegliarsi e darsi da fare?

Nel paese la attività commerciali stanno chiudendo; il valore degli immobili sta scendendo a livelli RIDICOLI; idem gli affitti.

Che aspettiamo a darci una mossa?

Il nostro territorio può diventare una fonte di ricchezza.

Se la politica locale si occupasse di facilitare lo sviluppo delle idee costruttive, al posto di pontificare e litigare per puro puntiglio, potremmo vivere tutti meglio.

Vincenzo Mottola

Facci sapere cosa ne pensi. Vai al Modulo di contatto via email
Ti è piaciuto l'articolo? Esprimi il tuo pensiero e condividilo sulla tua pagina Facebook.

Torna ai contenuti | Torna al menu